Il Blog

Se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto! Per ottenere qualcosa di diverso devi fare qualcosa di nuovo!

GENITORI-FIGLI: Dal mio punto di vista #1

“I miei genitori non mi capiscono”
“i miei figli non mi accettano”
 
Queste frasi, non sono  un luogo comune ma una realtà. Parte una rubrica dal nome “DAL MIO PUNTO DI VISTA”
 
Due mondi diversi, quello dei genitori e dei figli, si “affrontano” su delle pagine di un diario virtuale. Scritte dai diretti interessati.
 
Persone che non esistono, ma che forse…sotto sotto… ci somigliano.
 

——————————————————————

 

Dal Mio punto di vista#1

 

LE AMICIZIE

Ho 18 anni. Mi chiamo… non vi importa come mi chiamo ora che ci penso bene.

Sono arrabbiato, e mi è stato consigliato di scrivere per sfogare la rabbia. Ma non c’è ne bisogno, visto che riesco a focalizzare benissimo il PERCHE’  sono arrabbiato. Una sorta di Allenamento Mentale, ho letto da qualche parte.

I miei genitori, in particolar modo mio padre è il vero problema della mia ira.

Lui non condivide le mie scelte, lui non condivide il mio mondo.  Per lui ho sempre i capelli tagliati in modo sbagliato, ho sempre i vestiti sbagliati, sono concettualmente sbagliato. 

Caro papà, ti sei mai chiesto perchè io mi comporto così? Hai provato mai ad avvicinarti al mio mondo? 

Provo rabbia, ed oggi ha dato di nuovo prova di quanto poco si interessi a me.

A tavola, ha insultato di nuovo i miei amici, il mio mondo ed il mio modo di vivere.

Dice di non comprendere le mie amicizie, che sono deleterie per la mia vita.  Che non mi porteranno da nessuna parte.

Ribadisce che dovrei  continuare a studiare invece che provare l’accademia di recitazione , che dovrei fare una vita normale, un iter normale.

Quell’iter che fanno tutti. Diploma- Laurea- Amici Sobri- Una ragazza per la vita- Un lavoro a tempo indeterminato- Una bella macchina- Dei figli- una casa di proprietà col garage.

Caro papà il mio iter non lo decidi tu. Questa è la mia vita. Le amicizie non arrivano come i familiari , ma te le scegli. Io ho scelto i miei compagni di vita, perchè non riesci a capirlo? 

Ed ora mi trovo qui, con le lacrime che mi rigano il viso a non capire, e a pensare che tanto tra poco andrò via, e tra poco non ti vedrò più.

voglio-andare-via-708998

Sento di avere talento, sento di  potercela fare, ma nulla… per te i sogni, sono chiusi in un cassetto… 

I miei sogni papà, sono così tanti che a furia di chiuderi nella scrivania, ne ho rotte già tre.

Mi  farò accompagnare all’ikea dai miei amici, che apprezzano ed inseguono i sogni come me. Almeno LORO mi capiscono.

 

gruppo-amici

Leave a Reply