Il Blog

Se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto! Per ottenere qualcosa di diverso devi fare qualcosa di nuovo!

GENITORI-FIGLI: L’AMORE di una MADRE

“I miei genitori non mi capiscono”
“I miei figli non mi accettano”
 
Adolescenza, Coaching per Ragazzi, Autostima, Comunicazione Genitori e Figli non sono un luogo comune ma una realtà. Parte una rubrica dal nome “GENITORI-FIGLI: DAL MIO PUNTO DI VISTA“, in collaborazione con Scuola dei Talenti LIFE.
 
Due mondi diversi, si “affrontano” su delle pagine di un diario virtuale. Scritte dai diretti interessati. Con gli interventi di esperti del mondo dei ragazzi e dei genitori.
Persone che non esistono, ma che forse… sotto sotto… ci somigliano.
 

——————————————————————

 L’AMORE

 

Ho letto e riletto il tuo articolo Giorgia  ed ho deciso di scriverti. Si , quando aprirai la tua stanzetta troverai questa mia lettera.

Sai già che non so usare il computer, quindi spero tu riesca a trovare il modo giusto per interpretare la mia calligrafia. Perchè non te le dico a voce? perchè il coraggio mi manca, e poi tu non mi ascolteresti. Ci vuole allenamento mentale per essere genitori, non è una cosa che si può imparare.

Mi sento frustata perchè questo mio portarti a fare shopping, portarti a vedere mille vestiti è solo un modo per “spronarti”.

Ecco forse è qui che sbaglio, nessuno ha dato a noi genitori il “libretto d’istruzione” come dice Vasco. So che ti piace vasco rossi, sento la musica anche se la porta è chiusa.

So tante cose di te, anche se tu credi di no.

Mi sento frustata perchè solo ora capisco che tutto quello che faccio per te, tu lo metabolizzi in maniera diversa. Se ti porto a fare shopping è perchè voglio farti capire che puoi mettercela tutta a perdere peso.

E invece mi hai fatto capire che sto scegliendo il canale sbagliato.

Vorrei aiutarti, vorrei poter fare qualcosa per non sentirmi impotente. 

Le lacrime mi bagnano il viso, e ti chiedo scusa se troverai alcuni punti del foglio umidi… ma non riesco a fermarmi.

 

pioggia-lacrime

Voglio solo aiutarti. Ma non so come.

Il vero problema è che forse io non ti ho mai chiesto… “come stai?”… cosa nascondi dietro quel tuo tanto mangiare? cosa non ti spinge a rimetterti in forma?

Eppure guardami, peso 50 kg e posso e so essere giovane come te.

Come posso non calpestare l’autostima rimasta? Qual’è il tuo blocco? riesci a dirmelo amore mio? Riesci a venire tu incontro ad un madre che non sa essere la madre perfetta per te?

Ho ritrovato una foto in cui eri piccolissima, e solo mia. Quanto vorrei ritornassi cosi, invece adesso non so gestirti… non so gestire il tuo problema. Ho sempre agito con il paraocchi.

Insieme e guidate forse possiamo farcela, possiamo trovare la strategia giusta, ma più di tutto forse possiamo tornare a capirci e a trovare il modo perchè tu  riesca a sentirti bella… cosi come ti vedo io.

Non è un vestito che cade a pennello la vera felicità, ma se in questo momento della tua vita vuoi lottare per questo, io sarò accanto a te.

dialogo-madre-figlia-300x225

La mamma sarà qui… ti amerà perchè tu ti senta felice.

Chiediamo aiuto insieme ad alta voce, qualcuno saprà aiutarci.

Se leggerai questa lettera, e vorrai pubblicarla sul tuo blog, che seguo, significherà che hai accettato di avere accanto una mamma che ti ama.

Con tutto l’amore del mondo…

 Una madre di una delle tante Giorgia del mondo. 

Leave a Reply